Skitrab Maximo, la bellezza di salire!

Verso fine Marzo abbiamo avuto l’opportunità di provare grazie a Skitrab due modelli della stagione ’18/’19 i Supermaximo (di cui abbiamo parlato qualche tempo fa) ed i Maximo. Con questa tipologia di sci la nota casa di Bormio si apre sempre di più verso il mondo della discesa in fuoripista senza tradire la sua vocazione nel produrre sci di altissimo livello per per lo sci alpinismo con grandi dislivelli e passaggi tecnici. Abbiamo passato due giorni in compagnia di questi legni salendo dai boschi della zona di Arolla in Svizzera fino ai 3480m del ghiacciaio sulla Pointe de Vouasson. Il modello testato era 178cm con sidewall da 90mm:

 

Tecnologie:

Liwood air l’evoluzione dell’anima in legno leggero:
Lo sci rimane leggero e performante migliorando durata e resistenza. Il legno è la materia prima più usata negli sci. Da anni si è alla ricerca del legno leggero ma allo stesso tempo lo si vorrebbe duraturo e forte. Si va contro natura.                                        L’anima in legno leggero deve essere supportata da lavorazioni e accoppiamenti con altri legni per migliorare la forza e soprattutto aiutata da materiali in composito che avvolgendola danno rigidità torsionale e durabilità. I canali d’aria appositamente inseriti rendono lo sci più leggero senza compromettere la struttura

Liwood air flex:
Un profilo rivoluzionario che migliora la facilità di curva e la tenuta con gli sci piatti. Si tratta di un profilo unico realizzabile solo grazie alla costruzione a molti strati che ne garantisce la resistenza anche assottigliando progressivamente l’anima dello sci verso le estremità. Questo significa ottenere delle estremità più morbide solo nella loro parte terminale, rendendo cosi lo sci facile e maneggevole senza in alcun modo compromettere la tenuta laterale della lamina che ha una continuità di contatto a terra molto maggiore nè i valori di rigidità torsionale. Le estremità morbide facilitano il galleggiamento e la centralità della sciata, l’ottima rigidità torsionale aiuta un perfetto controllo dello sci.

Low omega profile:                                                                                                                          La nuova tecnologia “Low Omega Profile”crea un profilo longitudinale variabile allo scopo di modulare meglio il flex dello sci. All’esterno lo sci viene abbassato nelle zone dove serve aumentare il flex per facilitare la manovrabilità mentre in altre zone si va a rafforzare la rigidità e la tenuta torsionale che ne migliora stabilità e tenuta. Migliora le fasi di conduzione, ingresso in curva e chiusura della stessa, oltre a ridurre ulteriormente il peso di ogni singola asta.

Duo tech flessibilità differenziata:
1. con lo sci piatto la coda mantiene una rigidità che garantisce perfetta stabilità e sostegno.
2. in curva la flessibilità della coda è maggiore migliorando la chiusura di curva e la facilità della sciata.
3. quando lo sci è piatto il taglio della coda migliora la stabilità direzionale.

No Shock controllo attivo vibrazioni:
Una striscia di elastomero speciale viene posta longitudinalmente tra le lamine e la struttura interna dello sci. In punta ed in coda l’elastomero copre tutta la superficie dello sci. L’inserimento di questo elemento crea una sorta di ammortizzazione che rende lo sci i più stabile e più lineare nella risposta agli stimoli impressi.

Hiconnect collegamento tra le lamine estremamente resistente:
Per mantenere alta nel tempo la planarità abbiamo realizzato un ponte che collega le due lamine internamente, in maniera tale da renderle un tutt’uno difficile da disassare. Questa speciale costruzione permette di tenere le lamine in sede anche dopo impatti importanti con rocce o altro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s